Troppi debiti, provincia di Verona in difficoltà

L’Associazione Veronese Concorsualisti, ha rilasciato dati molto interessanti sulla provincia di Verona relativi alla procedure concorsuali in essere, ed ai trend che hanno caratterizzato l’anno passato, trend che hanno visto un crescente numero di aziende e privati oppressi dai troppi debiti.

Prima di tutto viene rilevato che la difficoltà di parte del tessuto produttivo aumenta, testimoniata da un incremento dei fallimenti arrivati nella provincia a oltre 200. Inoltre risultavano pendenti a fine anno altre 670 istanze di fallimento che rischiano di trasformarsi in ulteriori problemi per il tessuto economico locale.

Ma il dato di rilievo, riportato nell’ intervista all’ Arena, è quello del notevole incremento delle procedure di sovraindebitamento di cui alla legge 3/2012, presentate nel corso del 2014. Pur parlando di numeri ancora relativamente piccoli, durante lo scorso anno il numero delle istanze è quadruplicato arrivando a 26: inizia quindi a prendere piede anche nella provincia scaligera, la possibilità di utilizzare la legge 3/2012 come strumento per la risoluzione delle crisi da troppi debiti.

Tra i casi avviati a Verona, sono rappresentate quasi tutte le “categorie” di soggetti che possono accedere alla normativa: consumatori, aziende agricole, ma anche persone fisiche che hanno sottoscritto fidejussioni per aziende in difficoltà ed alcuni casi di liquidazione del patrimonio.

Rileva sempre l’Associazione Veronese che le maggiori difficoltà anche per i casi di sovraindebitamento, nascono dalla crisi del tessuto immobiliare, che ha inciso sia sulle piccole aziende edili, ma anche sui proprietari di casa che di fronte all’ impossibilità di pagare per vari motivi, non riescono a vendere l’immobile di proprietà in quanto il valore del mutuo supera ormai quello della possibile vendita dell’immobile. Proporre quindi un accordo ai creditori per liberarsi del bene senza che rimangano pendenti debiti residui è una delle possibilità che ha portato a presentare richieste di sovraindebitamento.

Verona rappresenta certamente uno spaccato rappresentativo della situazione della media provincia del nord italia, che pur rappresentando ancora il tessuto produttivo del paese, soffre per la crisi e l’eccesso di debito contratto in questi anni di difficoltà, dove la diminuzione contemporanea dell’attività economica, dei prezzi immobiliari e del numero dei posti di lavoro ha reso difficilmente sostenibile la posizione debitoria di molti soggetti sia imprese che persone fisiche.

By | 2017-01-13T15:10:14+00:00 17 giugno 2015 - 13:03|Tags: , , |

About the Author:

Staff AIS
A.I.S. – Associazione Italiana Sovraindebitamento, prima associazione attiva sul tema del sovraindebitamento, e punto di riferimento per i professionisti operanti sulle disposizioni dui cui alla Legge 3/2012.